giovedì 5 maggio 2011

Parti.

Post sporadici.
Post riflessivi.
Sento il bisogno di mantenere un contatto ugualmente.
Avverto la necessità di riflettere in questo periodo.
Perchè la chiarezza si ha quando la strada è tracciata, ma quando si inventano nuovi cammini è necessario fermarsi e riflettere.
Il mio punto di partenza è sempre la Medicina, la Psichiatria in particolar modo, intesa come disciplina prima filosofica culturale sociale, poi come arte medica; perchè attraverso la riflessione e l'osservazione forse si può fare meglio prevenzione, che è il vero punto di forza della Medicina Moderna.
Curare è necessario. Prevenire è fondamentale, soprattutto in campo psichiatrico.
Qualche decennio fa i cambiamenti avvenivano più lentamente.
Le "cose" succedevano e ci voleva tempo per diffonderle ed assimilarle.
Oggi è tutto molto più veloce e perentorio.
Oggi in Italia siamo costretti a fermarci un attimo e capire.
Fermarsi significa andare più veloci.
Spendere del tempo per capire e poi agire con decisione significa risparmiare il tempo degli errori e degli eventi stressanti che ci coinvolgono...molteplici.
Oggi...adesso...siamo Parti sotto l'effetto della disgregazione sia sociale sia culturale sia politica che ci affligge.
C'è il popolo viola, c'è il popolo di internet, c'è il popolo dei politici, c'è il popolo degli aspiranti....il popolo dei disillusi, il popolo dei fatalisti, il popolo dei cassintegrati e dei ricconi, il popolo dei benpensanti e delle escort.
Ognuno "possiede" la propria verità e lotta contro un'altra Parte.
La Disgregazione intesa non solo come processo sociale, ma più prepotentemente intimo.
Forse è tempo di fermarsi, capire, decidere e condividere...non il condividere sterile di Zuckerberg; io parlo di una condivisione di ideali, di atteggiamenti, di realtà.
La condivisione ci rafforza, ci completa, ci equilibra, ci protegge dagli stress.
La condivisione va pensata e cercata, affinchè sia dentro di noi che fuori esistano Parti che siano Elementi e non Fazioni.
Un grande abbraccio e una buona giornata.