venerdì 17 giugno 2011

Tutti in piedi!

Anche questo blog aderisce all'iniziativa promossa da Michele Santoro...

giovedì 5 maggio 2011

Parti.

Post sporadici.
Post riflessivi.
Sento il bisogno di mantenere un contatto ugualmente.
Avverto la necessità di riflettere in questo periodo.
Perchè la chiarezza si ha quando la strada è tracciata, ma quando si inventano nuovi cammini è necessario fermarsi e riflettere.
Il mio punto di partenza è sempre la Medicina, la Psichiatria in particolar modo, intesa come disciplina prima filosofica culturale sociale, poi come arte medica; perchè attraverso la riflessione e l'osservazione forse si può fare meglio prevenzione, che è il vero punto di forza della Medicina Moderna.
Curare è necessario. Prevenire è fondamentale, soprattutto in campo psichiatrico.
Qualche decennio fa i cambiamenti avvenivano più lentamente.
Le "cose" succedevano e ci voleva tempo per diffonderle ed assimilarle.
Oggi è tutto molto più veloce e perentorio.
Oggi in Italia siamo costretti a fermarci un attimo e capire.
Fermarsi significa andare più veloci.
Spendere del tempo per capire e poi agire con decisione significa risparmiare il tempo degli errori e degli eventi stressanti che ci coinvolgono...molteplici.
Oggi...adesso...siamo Parti sotto l'effetto della disgregazione sia sociale sia culturale sia politica che ci affligge.
C'è il popolo viola, c'è il popolo di internet, c'è il popolo dei politici, c'è il popolo degli aspiranti....il popolo dei disillusi, il popolo dei fatalisti, il popolo dei cassintegrati e dei ricconi, il popolo dei benpensanti e delle escort.
Ognuno "possiede" la propria verità e lotta contro un'altra Parte.
La Disgregazione intesa non solo come processo sociale, ma più prepotentemente intimo.
Forse è tempo di fermarsi, capire, decidere e condividere...non il condividere sterile di Zuckerberg; io parlo di una condivisione di ideali, di atteggiamenti, di realtà.
La condivisione ci rafforza, ci completa, ci equilibra, ci protegge dagli stress.
La condivisione va pensata e cercata, affinchè sia dentro di noi che fuori esistano Parti che siano Elementi e non Fazioni.
Un grande abbraccio e una buona giornata.

sabato 19 febbraio 2011

Trans...

...oltre, attraverso...
...mutazione, transito, cambiamento, confusione, curiosità...



Le trasformazioni sociali influenzano la Psichiatria, così come le trasformazioni che riguardano le abitudini alimentari di un popolo influenzano strettamente la Cardiologia o l'Oncologia per esempio.

Oggi, l'Italia è sede nonchè artefice di mutazioni negli individui...mutazioni che hanno attraversato e attraversano ancora la società, la politica, la cultura, l'educazione, la criminalità... si, anche la criminalità ci influenza, come noi influenziamo essa.

Tutti sentiamo che il confine tra il lecito e l'illecito prettamente morale è più sfumato rispetto a qualche tempo fa... il nostro controllo sociale intimo fornisce il suo "licet" molto più rapidamente rispetto a qualche anno fa.



...ho trovato il video qua sopra molto interessante...
Di solito trovo interessanti delle "cose" che mi fanno porre delle domande, perchè, come avete imparato negli anni, questo non è un posto in cui si forniscono delle risposte.
Le risposte arrivano... prima o poi, ex abrupto... l'importante è porsi le giuste domande.
Qualche anno fa, le "cose" che abbiamo sentito in questo video sarebbero saltate fuori? Delle ragazze ventenni o poco più avrebbero detto quello che abbiamo sentito? Lo avrebbero pensato senza dirlo, non avrebbero neanche pensato a dei rapporti sessuali in cerca di favoritismi o cosa?
...e tutto ciò in che modo influenza la nostra percezione della realtà?
La nostra Persona ne risulta mutata?
Siamo anche noi "in transito"?

...o anche: il limite del lecito morale si è esteso? Chi ha deciso il nostro limite?
La Chiesa? La nostra Famiglia? La società? La Politica?
E se uno di questi fattori muta come in una equazione matematica, noi mutiamo?
E che risvolti possiamo avere nella nostra quotidianità?
La nostra cenestesi ne risente?



...assistiamo a perenni dibattiti pseudo-politici.
La Verità... anch'essa si è fatta aleatoria? O siamo noi a percepirla come tale?
...confusione...
...sentiamo parlare di intercettazioni, fatti, dichiarazioni.
...e poi smentite, assalti verbali, ammiccamenti.

Si sa, nei periodi di transito tutto è sfumato, confuso, mutevole.
Gli ideali perdono i loro contorni per poi riacquistarli, ampliati o sminuiti, come nelle guerre coloniali.
...ma Noi...in che modo ne siamo coinvolti? Cosa cambia microscopicamente in seguito ad eventi macroscopici di queste dimensioni?

...io non sono in grado di dare delle risposte.
Ho soltanto il piacere di riflettere con Voi...

Vi rubo un altro momento per informarvi che riparte la macchina organizzativa del Gruppo SipTech (Società Italiana di PsicoTecnologie e Clinica dei Nuovi Media) in vista del IV Convegno Internazionale che si terrà a Palermo dal 25 al 27 settembre.



...un grosso abbraccio a tutti Voi.
A presto.