sabato 27 novembre 2010

Avetrana Communications...



Questa foto l'abbiamo vista centinaia di volte.
Dovunque in tv.
Ad ogni ora.
Tutti parlano di Sarah Scazzi.
...le locuzioni più usate sono: "la piccola Sarah Scazzi", "la povera Sarah Scazzi".

Ho la sensazione che da una elaborazione del lutto soggettivo si sia passati prima ad una dimensione familiare e poi ad una dimensione collettiva.
Il lutto collettivo ha subito ceduto il passo all'ingordigia mediatica, che è stata soppiantata in seguito dal pettegolezzo trasversale.
Bene.
Ora ricordate tutto quello che avete visto in tv riguardo alla vicenda di Avetrana...
Michele Misseri, Sabrina Misseri, tutto...
Non avete la sensazione di ritrovarvi su Facebook?
Chi ha fatto cosa, quando l'ha fatto, cosa ha detto, cosa ne pensano gli altri, etc...

Il metodo comunicativo è lo stesso: piccoli messaggi, piccole notizie, indistinti particolari che vengono aggiunti qua e là senza un ordine temporale.
Questa è la comunicazione che cambia, alla faccia dei puristi della televisione e dei puristi del web.
Programmi televisivi come Annozero e Vieni via con me, provocano discussioni sulle più note piattaforme di social-networking.
Programmi come le Iene e Amici vengono seguiti tanto in tv quanto sui siti mediaset e la loro eco si sente ovunque sul web.
I diversi metodi comunicativi si avvicinano, si ibridano, si imbastardiscono... si arriva ad una poltiglia mediatica che comprende tv, internet, cellulare, che ci tiene "collegati" 24 ore su 24.
Il linguaggio si fa unico.
Le Ansa diventano Tweets.
I messaggi di stato di Facebook divengono frasi buttate qua e là nei talk-show.

...il discorso rimane aperto..."a ciascuno il suo" come direbbe qualcuno...a me basta un semplice "concludete a modo vostro"...

...e poi c'è la scelta più drastica, adatta a chi vuole farsi un bel bagno di vecchia realtà...un bel suicidio multimediale in stile web 2.0 (un po' obsoleto, ma ancora efficace)...
http://suicidemachine.org/
...fornite al sito tutti gli account e le password che avete e in meno di 1 ora verrete cancellati dalla faccia della rete.

Buon WeekEnd.

2 commenti:

Davide ha detto...

Bell'articolo.
Bravo Ignazio.

CyberMaster ha detto...

Grazie mille Davide.