mercoledì 23 dicembre 2009

Buon Natale!



...vi auguro un Natale pieno di gioia e serenità e un Anno Nuovo ricco di nuove prospettive ed orizzonti inesplorati...

Un abbraccio di cuore...

sabato 19 dicembre 2009

World Wide Web?...no! World Wide Crime...

Associazione che tocca anche Palermo...
Copio&Incollo uno stralcio della presentazione, tratta dal loro sito:

"Costituita nel dicembre 2008, World Wide Crime (W-W-C) è un'associazione senza scopo di lucro che si prefigge di effettuare ricerca e studio dei fenomeni criminali. La somiglianza dell'acronimo WWC a quello del WWW (utilizzato per indicare la sigla World Wide Web) non è casuale. Nell'era contemporanea la rete internet costituisce uno dei principali strumenti utilizzati per la progettazione, esecuzione e mascheramento di numerose fattispecie di reati, tuttavia senza determinare una diminuzione del numero dei crimini "classici" quotidianamente commessi. In quest'ottica l'associazione intende muoversi su entrambi i fronti. Attraverso la costituzione di comitati scientifici di ricerca specializzati in determinate materie e composti da esperti nei relativi settori sarà possibile affrontare le diverse tematiche concentrando l'esperienza e la competenza di ciascun ricercatore."

Link del sito: http://www.worldwidecrime.it/
Link della pagina fan su facebook: http://www.facebook.com/pages/World-Wide-Crime-Studio-e-Analisi-dei-Fenomeni-Criminali/211329661944

L'Associazione organizza a Palermo un incontro, precisamente sabato 16 gennaio 2010, presso Villa Magnisi in via Rosario da Partanna 22.
L'orario previsto è dalle 9:00 alle 14:00.
Link dell'evento su facebook: http://www.facebook.com/event.php?eid=214203645669&ref=mf

Vi riporto la locandina, nella quale sono specificati tutti i riferimenti per l'iscrizione... comunque se visitate i vari links proprosti, trovate tutto...





...e buon weekend prenatalizio!

lunedì 14 dicembre 2009

Girovagando...

...ogni tanto mi piace segnalare qualche sito che mi ha particolarmente incuriosito... oggi spaziamo dalla Psichiatria alla Medicina in generale, dalla Società alla Chirurgia... date un'occhiata:



1) Centro di Documentazione di Storia della Psichiatria "San Lazzaro"
http://www.ausl.re.it/biblioteca/html/1000.html
Uno stralcio della loro presentazione: "La predisposizione di questo sito risponde ad una duplice finalità.
Da un lato, dopo un quindicennio di attività di ricerca e di intervento sul patrimonio del "San Lazzaro", cominciare a diffondere presso la più ampia comunità scientifica i risultati di tale lavoro.
Dall'altro, mettere a disposizione dei ricercatori e degli studiosi che operano nel campo dei saperi medico-psichiatrici, psicologici, psicoanalitici, ma anche delle scienze umane e sociali, sia in qualità di operatori, sia in qualità di storici e ricercatori, uno strumento supplementare di informazione e conoscenza, regolarmente aggiornato sulle iniziative e sugli sviluppi che interessano tale ambito".
...vale la pena farci una visita...

2) Visible Body - 3D Human Anatomy
http://www.visiblebody.com/start
...basta con gli atlanti di anatomia! Ecco il corpo umano in 3 dimensioni.
Attenzione però, la DEMO è gratuita, ma la versione intera è a pagamento...

3) Organ System Pathology
http://library.med.utah.edu/WebPath/ORGAN.html#1
...immagini raccolte per Apparato, che mostrano l'organo sano e l'organo patologico... comprese foto al microscopio.
Per addetti ai lavori.

4) MedLinePlus: Videos of Surgical Procedures
http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/surgeryvideos.html
...assolutamente per addetti ai lavori e assolutamente non adatto alle persone impressionabili.
Sito dal carattere culturale elevato, in quanto vengono mostrate in video i trattamenti chirurgici delle più comuni patologie, riunite per Apparato o per patologia.

5)SpaceLocker
http://www.spacelocker.com/
...interessante e nascente Socila Network, in cui registrandosi si ha a disposizione un armadietto stile scuola americana, da riempire con video, foto, collegamenti a chat e quant'altro... graficamente molto godibile.

Spero che questa piccola rassegna sia di vostro gradimento.
Buon Lunedi a tutti voi.

venerdì 11 dicembre 2009

Blogs in Psychiatry... why not?

...oggi vi voglio presentare uno studio partito e concluso l'anno scorso riguardo l'uso dei blog (in particolare questa stessa piattaforma) in Psichiatria...
Vi segnalo subito due powerpoints, molto molto simili...





...e poi vi segnalo anche il link del blog a cui fanno riferimento:
http://psychiatrist-blog.blogspot.com/
...e il link al sito che contiene i podcasts:
http://mythreeshrinks.com/

...che ne pensate?
Blogs, Social Networks, Realtà Virtuale... vanno d'accordo con la Psichiatria tradizionale?
...buona giornata.

martedì 8 dicembre 2009

Il disagio psichico nella post-modernità...



"Il disagio psichico nella post-modernità... Configurazioni di personalità e aspetti psicopatologici"


Il volume propone un viaggio all’interno dell’area-limite della clinica e della psicopatologia dei disturbi di personalità che, nell’epoca attuale, sembrano diffondersi al pari di una normopatia.
Attraverso il contributo di Autori di elevata esperienza clinica, ma anche attivamente presenti nel panorama scientifico, viene offerto uno scenario dai riflessi mutevoli, di interesse sia per gli specialisti che per il lettore attento a questi temi.
Oltre a contributi di ricerca, sarà possibile porsi in ascolto di storie di vita e di sofferenza umana accolte all’interno della relazione terapeutica.In una fase della civiltà umana caratterizzata da una tumultuosa accelerazione del progresso tecnologico, che determina fenomeni di frammentazione e ibridazione culturale e radicali cambiamenti nella sensorialità e nella sfera cognitiva e affettiva, i processi di definizione identitaria rischiano di assumere quelle caratteristiche di eclettismo, indifferenziazione e liquidità proprie dei continui e caotici scambi e relazioni che oggi si realizzano in una miriade di spazi virtuali tecno-mediati. Riflettere su questi aspetti appare indispensabile per un corretto approccio alle patologie della personalità nell’epoca post-moderna.

Daniele La Barbera...
...professore ordinario di psichiatria, direttore della Scuola di specializzazione in psichiatria dell’Università di Palermo e dell’Unità operativa di psichiatria del Policlinico universitario di Palermo, presidente della Società Italiana di psicotecnologie e clinica dei nuovi media, direttore responsabile della rivista «Psicotech».

Maurizio Guarneri...
...professore aggregato di psichiatria presso l’Università di Palermo, psicoanalista, docente presso l’Istituto italiano di psicoanalisi di gruppo di Palermo.

Laura Ferraro...
...psicologo clinico e psicoterapeuta in formazione, Assegnista di Ricerca presso l’Università di Palermo, consulente editoriale della rivista «Psicotech».

...dovreste trovarlo nelle librerie verso il 15 dicembre, comunque per tenervi aggiornati potete visitare questo link:
http://www.libreriauniversitaria.it/disagio-psichico-post-modernita-configurazioni/libro/9788874870295
...un'ottima lettura e una ulteriore occasione di studio da gustare durante la pausa natalizia.

domenica 6 dicembre 2009

Realtà Aumentata... cos'è e a che serve?

Innanzitutto buona domenica a tutti...
Cos'è la Realtà Aumentata o Augmented Reality?
Se ne parla vagamente in rete... compare ogni tanto uno spot in tv in cui viene usata solo a scopo commerciale... ma c'è molta confusione e ignoranza rispetto a questo straordinario strumento.

Vi riporto la definizione di Wikipedia e un video di Youtube per introdurvi l'argomento...

"Da Wikipedia, l'enciclopedia libera"
La realtà aumentata ((in inglese augmented reality, abbreviato AR) è la sovrapposizione di livelli informativi ( elementi virtuali e multimediali, dati geolocalizzati etc) ad un flusso video che riprende la realtà di tutti i giorni. Gli elementi che "aumentano" la realtà possono essere visualizzati atraverso un device mobile, come un telefonino di ultima generazione, (es. l'iPhone 3GS o un telefono Android) o con l'uso di un pc dotato di webcam. Il sovrapporsi di elementi reali e virtuali crea una "Mixed Reality".



Bene.
...ma l'applicazione attuale qual'è?
Noi che ce ne facciamo ADESSO?

Io vi segnalo oggi un sito che in pochi conoscono, un sito che ha un alto potenziale culturale e "social"... un sito che unisce veramente la conoscenza in rete alla nostra realtà quotidiana.
L'indirizzo è Semapedia.org
Vi spiego in due parole cosa ognuno di noi può fare per mezzo di questo sito... da SUBITO...
Tramite questo sito si può linkare lo spazio reale a Wikipedia e a tutti i suoi sottoprodotti come Wikibooks, Wikiquote, etc... semplice no?
In che modo?
Io giro per la mia città, vedo un monumento ad esempio (ma si può fare questo discorso anche con mille altri oggetti) a cui sono particolarmente legato... ok... vado su Semapedia, elaboro un codice a barre che contiene il link a Wikipedia di quel tale monumento, stampo il codice a barre su carta adesiva e lo vado ad appiccicare vicino al monumento...
Passa il turista del caso, fotografa col suo cellulare di ultima generazione il codice a barre mentre è connesso ad internet e gli compaiono tutte le informazioni riguardo a quel monumento presenti su Wikipedia.
Per leggere i codici a barre ci vuole un programmino da installare sul proprio telefono scaricabile gratuitamente da Semapedia... si pagherà ovviamente in seguito solo la connessione ad internet.
Per produrre i codici a barre da applicare in giro per il mondo (wow!) si deve andare sempre su Semapedia e in pochi click lo si fa... vi assicuro che è semplicissimo.

Così possiamo fare diventare ancora più social la nostra realtà di ogni giorno...

Oggi ho voluto trattare questo argomento perchè la psichiatria, in quanto scienza medica sociale, non può ignorare i mutamenti che intervengono nella società appunto, mutamenti che a loro volta intervengono sui nostri rapporti, sulla nostra quotidianità, sulla nostra percezione, sul nostro cervello...

Cerco sempre di essere il più semplice e specifico possibile... che ne pensate dell'articolo appena letto?

Spero abbiate apprezzato... e ancora buona domenica!

venerdì 4 dicembre 2009

Palermo è... Festival della Scienza!



"…equipaggiato dei suoi cinque sensi, l'uomo esplora l'universo attorno a lui, e chiama l'avventura scienza"
Edwin Hubble

Questa è la frase simbolo del Festival della Scienza che apre oggi i battenti a Palermo, per terminare il 13 Dicembre...
Un Festival che tocca i campi più svariati, dalla medicina alla cucina, dalla chimica alla filosofia...

Questo è il link della homepage del sito, dove troverete il programma dettagliato e tutto ciò che c'è da sapere sull'evento:
http://www.festivalscienza.it/site/Home/Palermo2009.html

giovedì 3 dicembre 2009

...tra Wikio, IAD e Metadone digitale...

Buongiorno a tutti...
...per chi non lo sapesse Wikio è il più grande aggregatore europeo di blog, in parole povere questo sito indicizza tutti i blog europei per categoria e poi stila una cassifica mensile.
Bene.
Nella classifica di Dicembre, nella categoria Salute, questo blog è al 10 posto.
Dunque è d'obbligo un ringraziamento a tutti voi che leggete assiduamente "Psichiatria & CyberTherapy".

1Psiche e soma
2Benessereblog
3Medicina Live
4A Bagnomaria
5Protonutrizione
6MALA CIBUS CURRUNT
7Blogosfere Scienza e Salute
8Psicozoo
9Www.100salute.it
10Psichiatria e CyberTherapy
11BioBlog
12Il Weblog di Antonio
13Tanta Salute
14Fitness e Benessere Superiori
15Il Pensiero Scientifico Editore
16Farmaco e Cura
17MondoBenessereBlog
18Wellness e Salute
19Nuova Influenza
20Natura 360



Per quanto l'IAD, sono venuto a conoscenza di altri due tools che potrebbero essere davvero efficaci nell'ambito della ricerca...
Il primo è un add-on di Firefox, cioè un' applicazione per Mozilla Firefox che si scarica grauitamente e si aggiunge al vostro browser internet.
La trovate qui: https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/4476
A che serve? Serve a bloccare quei siti che hanno un grande effetto additivo per l'utente, il tutto in pochi click.
Il secondo è invece un programmino freeware, cioè gratis e facilmente installabile, che spegne automaticamente il pc ad un orario che si imposta prima.
Lo trovate qui: http://www.softpedia.com/get/System/Launchers-Shutdown-Tools/Sam-Shutdown-Timer.shtml

Infine volevo sottoporre alla vostra attenzione una notizia, segnalata dal Prof. La Barbera e che ha fatto il giro della rete...
La notizia è del Corriere.it e fatta circolare da Gizmodo.it
Ve la riporto...



"Il metadone digitale"
Cosa stanno facendo questi individui con la testa coperta da un copricapo decisamente strano? Dall’immagine è persino difficile capire che si tratta di persone di origine orientale, figuriamoci se saremmo in grado di comprendere che non stanno facendo altro che disintossicarsi. Ebbene sì, gli individui immortalati nell’immagine sono affetti da dipendenza da internet. Si trovano nel dipartimento di riabilitazione del Baiyun Mental Health Hospital a Guangzhou, dove si stanno sottoponendo a una cura nella “Nanometer Wave Treatment Room”. La rieducazione prevede sedute giornaliere di 20 minuti in cui i pazienti infilano la testa nella “macchina a onde nanometriche” che simula le stimolazioni che una persona riceve davanti allo schermo di un computer. Una sorta di “metadone” che aiuta a placare ansietà e depressione nelle persone in “crisi da astinenza”. Una notizia che potrebbe risultare divertente, in realtà, nasconde la possibilità che nel 2012 la dipendenza da Internet potrebbe essere inserita nel DSM-V, il manuale di riferimento della psichiatria.

...spero abbiate apprezzato tutte le notizie e la nuova funzionalità audio!
Un salutone.