sabato 10 ottobre 2009

Giornata Mondiale della Salute Mentale...

...come vi sarete accorti, la grafica del blog è parzialmente cambiata...si è voluto dare un aspetto più glam (come potrebbe dire un "geek").
Più semplicemente, ogni tanto si cambia per esprimere una nuova idea, un nuovo stato d'animo... ancora più semplicemente, per andare avanti, verso il nuovo e l'inesplorato.

Oggi è la giornata Mondiale della Salute Mentale, manifestazione passata in sordina direi, manifestazione più importante a mio avviso delle varie giornate contro il fumo, l'alcolismo, l'obesità e via dicendo, perchè in qualche modo le include.
Infatti, già nel 1948, la WHO (World Health Organization) definiva la SALUTE come uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non come la mera assenza di malattia.
Dunque il concetto di salute mentale comprende e spiega i vari stati di disagio, legati a qualsivoglia sostanza o input esterno.

Approfitto di questo giorno e di questo spazio per buttare giù qualche idea.
Io credo che il tema della salute mentale debba essere più che compreso, amato... io penso che i servizi di psichiatria, o meglio di igiene mentale, debbano in futuro diventare più capillari e coinvolgenti, debbano mirare ad una maggiore commistione con la società.
Lo psichiatra non deve essere più considerato solo come un medico, ma credo più come un uomo tra gli uomini, che mette a disposizione la sua scienza non solo per curare delle malattie, ma anche per prevenirle... un uomo che cammina e allaccia rapporti, al fine di informare e guidare... una "figura itinerante", non in un senso prettamente fisico, ma anche mentale, perchè innanzitutto itinerante deve essere il suo pensiero...
Io credo in un futuro in cui i servizi di igiene mentale non saranno più negli ospedali, ma intrecciati nel tessuto sociale, anche adoperando mezzi come la rete, quel famigerato internet, che annulla le distanze e ci fa sentire tanto vicini.
...
...
...

Vi lascio due link, sperando che vi tornino utili:

1- http://www.wfmh.org/WMHD%2009%20Languages/ENGLISH%20WMHD09.pdf
...è un pdf (in inglese) che riguarda appunto la giornata mondiale della salute mentale, redatto dalla World Federation for Mental Health... leggetelo, è molto interessante e se avete problemi con l'inglese, potete sempre adoperare il traduttore di Google, che è uno strumento piuttosto preciso nella traduzione.

2- interrupt.it
...è una tv on-demand che si occupa di tecnologia soprattutto, cioè ci sono dei video caricati, che potete vedere a vostro piacimento... ve la segnalo perchè c'è una sezione dedicata alle nuove applicazioni tecnologiche in medicina davvero interessante.

Un saluto...

5 commenti:

zoé ha detto...

Grazie innanzitutto per i link che come sempre ci proponi .. :)
Hia ragione in tutto Cyber,lavorando anch'io nel campo della Salute Mentale so cosa intendi anche se da una parte un pò diversa, essendo psicologa; credo però che ora più che mai sia giusto mettere fine a inutili divisioni, inutili battaglie che spesso hanno messo in opposizione le varie figure professionali piuttosto che permetterne una vera e proficua collaborazione. La psichiatria e la stessa psicologia nel tempo sono molto cambiate, dal manicomio ad oggi sia a livello strutturale che ideologico credo davvero che diverse cose siano cambiate ma molto c'è ancora da fare,come te giustamente sottolinei, soprattutto per debellare quella tanta ignoranza e quei pregiudizi che ancora sopravvivono nella civiltà "occidentale", passo necessario a mio parere per costruire nuovi ponti verso questo campo e le numerose esigenze che la società quotidianamente ci impone.
Scusa se sono stata un pò lunga nel commento .. Ma chiaramente un tema come quello della Giornata Mondiale Per La Salute Mentale mi sta davvero a cuore ..

Grazie della disponibilità.
Ah .. Bellissima anche la nuova grafica ;)

Buona Giornata,Zoe.

CyberMaster ha detto...

...il commento poteva essere anche 10 pagine o 3 righe... l'avrei apprezzato comunque!

Un abbraccio Zoè...

Gianna ha detto...

Io sono una Psicoanalista Psicologa, mi auguro, come la collega, una sempre maggiore colaborazione fra gli operatori a prescindere dal fatto se siano o meno Psichiatri, Mi auguro che abbia termine una certa Psichiatria fatta di ingozzamento di farmaci e ricoveri, dove i pazienti vengono spesso legati al letto, peggio degli animali e una volta che hanno iniziato la carriera Psichiatrica non ne escono più. Nessuno li guarda più in faccia, ma si limitano a guardare la cartella clinica, senza appure che quello che c'è scritto corrisponda a verità.Complimenti per il sito
Gianna Porri

Rossella Tedeschi ha detto...

L'Italia non ha ancora superato lo stigma della malattia mentale, ma neanche vi è una politica sociale attenta alla salute mentale. Il silenzio dei media, in questa giornata, ne è un'allarmante dimostrazione. Allo stato attuale noto un indebolimento delle categorie professionali che operano nel settore. Nel sistema sanitario italiano il ruolo di psichiatri e psicologi appare (lo si fa apparire) marginale. Ma il problema è complesso e non certamente affrontabile qua. Grazie cmq per gli spunti di riflessione e complimenti per la nuova veste grafica del blog.

CyberMaster ha detto...

...Gianna io credo onestamente che la psichiatria di cui parli tu, "quella fatta di ingozzamento di farmaci" sia già stata accantonata da un pezzo, nonostante ne esista qualche baluardo ancora... sono d'accordissimo sul fatto che le varie figure professionali che vanno ad operare nel campo della Salute Mentale debbano coordinarsi e cooperare, anzichè entrare in conflitto, non foss'altro che per il bene del paziente.

Rossella, ti ringrazio tantissimo per i complimenti, ne sono davvero lusingato... per il fatto che il ruolo di psicologi e psichiatri appaia a volte marginale, o come tale lo si presenti, io penso che la psichiatria abbia una tara, accumulata nella storia, lo Stigma. Penso che ci si debba impegnare di più nell'avvicinamento alla gente... cosa che si cerca di fare mediante questo blog: cercare di avvicinarsi delicatamente alla gente, mentre si è considerati purtroppo molte volte delle bestie nere...

Un abbraccio ad entrambe.